Catullo Jet – trotto

EQUOS RACING TEAM in collaborazione con l’ALLEVAMENTO TONIATTI ti offre la possibilità, attraverso l’adesione a EQUOS CLUB, di associarti sulla carriera sportiva di un cavallo in attività. La partecipazione è limitata a 100 ASSOCIATI con un apporto di 2000 euro ciascuno che comprende il costo del cavallo e il suo mantenimento, incluso trasferte, veterinari, allenamento, IVA e tutti i costi di natura ordinaria fino al 31 dicembre 2022. Ogni anno, a dicembre, potrai decidere se continuare a essere ASSOCIATO versando solo la quota di mantenimento per l’anno successivo già definita in 250 euro per il cavallo.

Cavallo

Catullo Jet

m 3, da Maharajah e Perche’ No Jet (Pine Chip)
Il padre Maharajah è sicuramente uno dei migliori continuatori di Viking Kronos e, in Italia, per ogni annata di produzione ha dato un cavallo classico: nel 2015 Zilath; nel 2016 il Derbywinner Alrajah One, nonché Allegra Gifont, Akela Pal Ferm e Aladin Effe, tutti frequentatori, e con profitto, del calendario classico; nel 2017 il fenomenale Bengurion Jet e l’ottima Bahamia; nel 2018 Cindy Truppo, vincitrice del Mipaaf Filly.

La madre Perche’ No Jet, attraverso Sovrana Jet (record di 1.13.6 e vincite per 155 mila euro), è sorella di Frullino Jet, record di 1.10.5 arrivando secondo a Jagersro e somme vinte per 357 mila euro. Da Sovrana Jet anche Perche’ Si Jet, 1.12.2, Tetraone Jet, 1.12.5, Universo Jet, 1.12.5, Lince Jet, 1.13.2 (madre di Zia Paola Jet, 1.11.6), Erculeo Jet, 1.13.3, Ghiandaia Jet (madre di Uccello Jet, 1.11.2), Rondinella Jet (madre di Zinco Jet, 1.11.6).

La terza madre Crenadyn, oltre a Sovrana Jet, ha dato Rajon Jet, 1.14.4 e 167 mila euro, Urban Jet, 1.14.9 e 139 mila euro, e Green Lover, da cui Prado Fc, 1.15.9 e 167 mila euro.

Risalendo nell’albero genealogico, si trova anche una sesta madre famosissima, Tonga, che ha generato il grande campione Birbone, l’ottima Blera e un paio di femmine che si riveleranno madri eccezionali quali Baselica, da cui i vincitori classici Bordo (1951) ed Alki (1954), e Argolide, questa madre di Gamarth, da cui i fenomenali Gentile ed Argo Ve, entrambi vincitori di Derby.

Insomma, nelle vene di Catullo Jet scorre la storia dei grandi dell’ippica italiana!